TG WhiteLIST su MMDVMHost

Questa funzione aggiuntiva, mediante modifica del file MMDVMHost, permette di creare una WhiteList dei TG degli Slot di un Repeater od Hotspot.

La TGWhitelist permette agli utenti di utilizzare specifici TG su di uno specifico Slot, inibendo, nello stesso tempo, l’accesso ad altri TG.

Prima di passare al tutorial esplicativo, è importante chiarire che questa funzione non è assolutamente una limitazione all’utilizzo del Network (nel nostro caso BrandMeister), bensì un metodo più ordinato di gestione dell’impianto e del suo utilizzo da parte degli utenti.

Per esempio: se un Sysop decide di connettere, in modo permanente, uno o più suoi ripetitori, ad un Cluster od ad uno specifico Network (tipo HBLink), assegnando ad esso uno Slot dei due a disposizione, significa che il Sysop vuole dare priorità a quel Cluster su quello specifico Slot (1 o 2 che sia), pur lasciando libero accesso a tutti i TG del Network sull’altro Slot disponibile. Spesso però accade che molti utenti, ignari della scelta del Sysop, utilizzano lo Slot dedicato ad uno specifico Network per accedere temporaneamente ad altri TG, utilizzando quindi lo stesso Slot per due o più TalkGroup (il TG statico del Network, scelto dal Sysop, più quello o quelli on demand attivati dagli utenti). E’ evidente che questo scenario è alquanto disordinato e caotico. Ecco quindi la ragione della TGWhiteList su di uno specifico Slot.

Sperando ora di avere fatto chiarezza sul motivo per il quale alcuni Sysop di questo Cluster hanno adottato questo metodo (del tutto facoltativo), passiamo alla parte tecnica di questo articolo.

Come modello software verrà utilizzato il Pi-Star (ormai ampiamente diffuso ed utilizzato). Comunque, qualora si utilizzassero alte versioni di MMDVM, il file da editare è mmdvmhost

  • Accedere in SSH al Pi-Star
  • rpi-rw (per abilitare i permessi di scrittura)
  • cd /etc (cambio directory)
  • sudo nano mmdvmhost (per aprire il file da editare con apposito editor nano)

Cercare la parte del file da editare denominata [DMR] e aggiungere ciò che è indicato in rosso:

[DMR]
Enable=1
Beacons=0
BeaconInterval=60
BeaconDuration=3
ColorCode=1
SelfOnly=0
EmbeddedLCOnly=0
DumpTAData=1
CallHang=2
TXHang=2
ModeHang=180

Id= (DMR ID del RPT o del HS)
Slot1TGWhiteList= ***** ( aggiungere i TG da abilitare sullo Slot 1 separati da una virgola oppure 0 = no list enabled)
Slot2TGWhiteList=**** ( aggiungere i TG da abilitare sullo Slot2 separati da una virgola oppure 0 = no list enabled)
BlackList=***** (aggiungere tutti i personals ID, separati da una virgola, degli utenti a cui inibire l’accesso e l’utilizzo del RPT o HS)
WhiteList=***** (aggiungere tutti i personals ID, separati da una virgola, degli utenti a cui si vuole dare l’accesso e l’utilizzo del RPT o HS)

Si può usare solo la User BlackList o la User WhiteList non entrambe!

Una volta che sono state inserite le linee in rosso appariranno le apposite finestre grafiche di configurazione nel file expert mmdvmhost file del Pi-Star.


NB: l’Utilizzo della Blacklist o Whitelist per gli utenti (USERS) oltre che a potere creare dei dissapori, malumori e polemiche all’interno della comunità radioamatoriale, è vietato in Italia ai sensi del D.L. 259/2003 Allegato 26 Art. 10 Comma 7. Si consiglia caldamente di inserire il valore 0 nelle ultime 2 stringhe come da esempio seguente BlackList=0 e WhiteList=0

Autore: IZ1XBB

Bibliografia: IZ1NGU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.