Anomalie “gestionali” del BM2222 Master Server

Cari colleghi utilizzatori del BM Network,

vorrei utilizzare questo sito web, del Cluster BM più esteso (sotto molti aspetti) in Italia, per manifestare il mio personale disappunto in merito a disservizi riscontrati nella gestione delle funzioni del Server 2222. Ringrazio pertanto i colleghi del D2ALP per lo spazio concessomi.

Vorrei fare una premessa. Vi siete mai chiesti cosa significhi D2ALP? D2: Dorsale Digitale : ALP: Appennino Ligure Piemontese.

La parola chiave, secondo me, è appunto D2 Dorsale Digitale. E’ la parola chiave che, a suo tempo, mi ha avvicinato a questo Cluster BM. Un cluster che, attraverso il pieno utilizzo delle potenzialità e funzioni del BM Network (ed al server BM2221), potevo parlare in digitale con tutti, indipendentemente dal protocollo utilizzato (DMR, C4FM, D-Star), attraverso opportune transcodifiche.

Questo mi ha reso felice, in quanto ho visto che finalmente si è trovato il sistema che unificasse tutti i protocolli esistenti e soprattutto desse spazio alla sperimentazione anche dal punto di vista informatico e non solo puramente RF. Mi sono attrezzato per appunto contribuire all’estensione di questo meraviglioso servizio, attraverso la costruzione di un RPT e di un HS.

Nel 2019 però qualcosa è cambiato. E’ stato chiuso il server BM2221 ed aperto il BM2222 con nuova gestione.

Da allora è iniziato un lento declino del BM in Italia.

Inizialmente sono state inibite le transcodifiche, degradando così di fatto il D2ALP (primo Cluster italiano per estensione e copertura RF) da Dorsale Digitale a Dorsale DMR.

Successivamente, a causa di un buontempone, è stato inibito il servizio messaggistica SMS su tutto il territorio nazionale. I più debbono pagare per i meno…vabbè…tant’è…in Italia è sempre stato così.

In ultimo, ma non ultimo, lo scanner spia degli indirizzi IP. Se venisse avviato, anche solo per una prova, un server HBLink l’IP viene rilevato da uno scanner ed immediatamente bannato dal Server BM2222. Aruba o altri provider di Virtual Machines ringraziano! Eh si! Per provare HBLINK ho dovuto pagare una Virtual Machine perchè, il mio IP è stato bannato e successivamente reintegrato, dietro promessa di non avviare mai più un server HBLINK. Ho dovuto abiurare d’innanzi all’Inquisizione.

Ora, a seguito di quanto ho potuto vedere con i miei occhi, mi sorgono spontanee delle domande:

  1. BM Network non è nato forse a suo tempo con lo spirito di potere fare comunicare tutti con tutti in tutto il mondo? Nella massima libertà, seppur rispettando delle regole BM oltre che a quelle di Stato?
  2. E’ normale che un server nazionale inibisca delle funzioni (SMS, transcodifiche, server DMR di reti HBLink) che a livello mondiale sono ammesse ed attive?
  3. E’ normale lo scanner degli IP che ti pone davanti ad una scelta: rimanere connesso al potente BM con il 2222 server oppure sperimentare ed essere bannato?

A voi utilizzatori o sysops connessi del BM2222 sembra normale tutto ciò? Ma soprattutto sembra normale questo disservizio intenzionale agli ideatori ed ai gestori del BM Network Mondiale?

A questo punto…se il BM2222 diventa solo qualcosa per il traffico voce; parlare per parlare, ripristiniamo in ponti analogici e ritorniamo all’echolink dove troppe inibizioni non ci sono!

Spero che questo mio articolo venga letto come critica costruttiva ed auspico che presto si ritorni ad avere un server italiano degno del BrandMeister Network.

73 de IZ1XBB
Sysop del D2ALP Cluster

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.